Rv: [Discussioni] L'espresso sul "copyleft"

Michele Mordenti michele.mordenti a tin.it
Mer 16 Feb 2005 14:17:50 CET


Alle 12:26, mercoledý 16 febbraio 2005, Franco Vite ha scritto:
> una ricerca molto semplice:
>
> http://www.google.it/search?hl=it&q=copyleft&btnG=Cerca+con+Google&me
>ta=lr%3Dlang_it
>
> il risultato Ŕ che nei primi link si pu˛ ottenere:
>[CUT]

Per fortuna che nel mio primo post avevo specificato IMHO :-P

Comunque, non ho mutato idea, per me l'articolo sembra ben fatto perche' 
do per scontato che il suddetto giornalista sia completamente a digiuno 
di quello di cui sta' scrivendo (ed e' normale che sia cosi'). Se tale 
articolo avesse avuto la firma di uno dei frequentatori di questa lista 
mi sarei stupito, ma in fondo ha esposto bene le differenze di vedute 
tra il classico copyright (alla Bill mode) ed il nuovo modello delle 
creative commons (Lessing e non Stallman).

Per me semplicemente ha messo in evidenza nel titolo il termine copyleft 
perche' giocando sul nome si catturava l'attenzione di un lettore 
distratto: copyleft e' divertente, creative commons di meno.

Io penso che in un articolo sul cristianesimo non si debbano elencare 
tutte le volte i dieci comandamenti, mah... forse saro' poco 
integralista.

Poi se volete continuare a generalizzare e a screditare la classe 
giornalistica italiana non me ne avro' a male, semplicemente non ne 
vedo l'utilita'.

Saluti.

-- 
Michele Mordenti
http://xoomer.virgilio.it/michele.mordenti



More information about the discussioni mailing list