[Diritto] I miei commenti al regolamento

Marco RHPS gttc30k1@bo.nettuno.it
Mon, 17 Sep 2001 21:55:54 +0200


On Fri, 07 Sep 2001 15:15:18 +0200, you wrote:

>> Non credo  che per  il futuro  giudice che ci  blinderÓ tutti  in coro
>> l'obiezione "ma guardi, Signor Giudice, il mio software era per un PDA
>> (sostituire a  piacere con mini  computer, workstation, main  frame) e
>> non per un pc, come c'Ŕ scritto sul regolamento di legge".
>
>Come avevo fatto notare anch'io a donat, l'avvocato vorrebbe proprio
>dimostrare che poiche' il legislatore ha parlato proprio di personal
>computer, ha voluto lasciare fuori tutte le altre categorie che invece
>rientrano in elaboratore.
>Chi ha scritto la legge probabilmente ha commesso una leggerezza a suo
>modo di vedere, come sembra a te. Ma in legalese ogni termine ha un
>significato preciso e se in una legge si chiamano due cose in modo
>differente e' perche' sono differenti (anche se questa non e' una legge
>ma un regolamento).

D'accordissimo, oltretutto normalmente chi scrive i regolamenti dovrebbe
essere piu' esperto del normale legislatore sulla questione specifica. A meno
che non abbiano preso il primo deficente che passava per strada (si
spiegherebbero alcune cose...:)) e lo abbiano fatto fare a lui.

Personal computer puo' essere inteso sia come PC IBM e compatibile, lasciando
quindi fuori gli Apple Mac e tutto quello che non e' compatibile sia come (e
in tal senso veniva usato prima che IBM lanciasse il suo PC) computer
personale, contrapposto ai sistemi multi-utente (e quindi anche pc ibm o
compatibili purche' utilizzati come server per piu' utenti).