[Diritto] GPL, il momento della conclusione del contratto.

Alessandro Rubini diritto@softwarelibero.it
Tue, 24 Dec 2002 10:33:33 +0100


> Penso che sia un contratto atipico, a metÓ strada fra la locazione ed il
> mutuo, ossia, se il programma viene ceduto a pagamento

Locazione e mutuo non sono atipici in quanto tali. Non ho capito.

> nessuno si oppone al fatto che un programma GPL venga pagato
> http://www.gnu.org/philosophy/selling.html),

Certo, ma non e` detto che la cessione onerosa sia tra autore e
utente.  Quando ho comprato sw libero l'ho preso da uno degli
stampatori di CD d'oltre oceano.

> locazione, la dottrina giuridica, od almeno una parte reputa il
> contratto di licenza d'uso come una locazione, altri parlano di vendita,
> mentre se il programma viene dato totalmente in maniera gratuita allora
> siamo in materia di comodato.

E quindi?

> , ma mi ricordo che quando si installa mandrake viene
> visualizzata la schermata che contiene la GPL...

Puo` essere. E` una scelta del distributore. Mi sembra un'ottima
scelta far vedere bene cosa si puo` fare, ma non e` necessario per
poter usare.

> di mettere comunque l'avviso che il programma Ŕ sotto GPL e di allegare
> la licenza.

Se non e` inclusa abbiamo certo un problema. E dirlo perche` l'utente
deve sapere quali sono i suoi diritti (questo e` un problema in campo
embedded, dove i costruttori di gagget spesso non dicono che l'utente
ha diritti ulteriori). Ma andiamo fuori tema.

> Ho visto che la licenza la red hat 7.2 chiede l'accettazione delle 
> licenze dei programmi che installa, ma qui siamo forse in un ambito 
> diverso visto che contiene anche software proprietario. 

Anche qui e` il distributore, non l'autore, che chiede l'accettazione
dei temini di contratto tra lui e il suo cliente.  Se io installo programmi
dal una disco di redhat che non ho installato come la mettiamo?

> (http://www.redhat.it/licenses/rhl_standard_us.html) anche mandrake nove 
> , almeno sul sito chiedei di accettare "L'azione di installare, 
> duplicare o usare in qualsiasi modo il Software implica l'esplicita 
> accettazione e il pieno consenso ad adeguarsi ai termini
> e alle condizioni di questa Licenza." 

Prima sara` definito cosa si intende per "Software". Deve essere
circostanziato (altrimenti non sarebbe nemmeno maiuscolo.

> Quindi l'accettazione della licenza avverrebbe in un momento successivo?

Avviene nel momento in cui deve essere accettata, non per il semplice
uso.

Si noti come la GPL non e` assolutamente speciale da questo punto di vista.
La situazione si ripete mille volte con altre licenze.

Devo accettare qualcosa per far girare il javascript che sta nelle
pagine che guardo? E` comunque software che gira sulla mia macchina.
Sono autorizzato a salvarmelo e copiarne dei pezzi nelle mie
pagine? Forse _a_quel_punto_ dovrei informarmi sulle condizioni di licenza.

Devo accettare qualcosa per usare il videoregistratore o l'autoradio?
Non mi sembra che sui contratti di vendita di quegli oggetti si parli
anche di software, eppure il sw dentro ci sta eccome. [si, mi rendo
conto delle differenze].

Devo accettare qualcosa per poter continuare la catena di sant'antonio
che mi arriva nella cassetta della posta? Eppure il testo e` coperto
da diritto d'autore.

Devo accettare per ascoltare la radio? Eppure "faccio girare" nella
mia testa le canzoni che mi vengono legalmente trasmesse. Chiaramente
non e` mia responsabilita` se la radio e` in violazione, a meno che io
non sia coscentemente complice dell'illecito. Forse pero` prima di
registrarle e duplicarle dovrei chiedere i permessi.

> Il programma per un errore di programmazione prende e distrugge il mio

Dolo. (gia` detto da simo, lo so)


/alessandro
PS: IANAL (i am not a lawyer) INCCUL (io non capisco, consultate un legale)