La responsabilitÓ dello sviluppatore (was Re: [Diritto] eliminare "any later version" dalla GPL)

Giovanni Biscuolo diritto@softwarelibero.it
17 May 2002 10:28:01 +0200


--=-rPcjjm/9mM67CYsBu9mZ
Content-Type: text/plain; charset=ISO-8859-15
Content-Transfer-Encoding: quoted-printable

Il gio, 2002-05-16 alle 21:20, Lo'oRiS il Kabukimono ha scritto:

Spero che tu, Loris, abbia avuto il tempo di leggere l'articolo che ti
indicavo, che spiega molto meglio di quanto possiamo fare in questa
discussione le implicazioni della manutenibilit=E0 legale del software.

La discussione, poi, si =E8 concentrata sulla responsabilit=E0 dello
sviluppatore di software.

[...]
> non capisco perch=E8 sia auspicabile... se io voglio delle responsabilit=
=E0
> me le assumo tranquillamente, ma se non le voglio non =E8 tollerabile che
> qualcuno me le imponga...

Le tue responsabilit=E0 sono fissate dalle leggi dello stato italiano,
visto che ne sei cittadino. Nel caso del software si applica "solo" la
LdA (diritto d'autore) ed il codice civile.
Alessandro Rubini ha spiegato che le tue responsabilit=E0 sono quelle
relative agli atti dolosi, cio=E8 ove vi sia previsione e volont=E0 del
danno da parte dell'autore. Ci mancherebbe altro che non fosse cos=EC.
Nemmeno io ho i dettagli (credo siano nel codice civile), mi piacerebbe
che qualcuno li avesse o confutasse questo ragionamento.

> certo, cose minime come "se ti vendo il programma e il cd =E8 danneggiato
> te lo ripago" ok, ma basta cos=EC...
[...]

Per quanto riguarda la responsabilit=E0 "derivata dal software", io
dividerei assolutamente le attivit=E0 ad essa legate:

- lo sviluppo di software
- la fornitura di software

A volte capita che uno sviluppatore svolga entrambe le attivit=E0.

Su questo ho gi=E0 detto diverse cose in
http://lists.softwarelibero.it/pipermail/diritto/2002-April/000866.html
che speravo suscitassero una discussione... troppo pesante? ;-P
Riassumendo brutalmente, essendo il software un'opera creativa
equiparata a opera letteraria, il "mero" sviluppo di un software non
prevede nessuna assunzione contrattuale di responsabilit=E0 circa
l'adeguatezza all'uso da parte dello sviluppatore (valgono solo le
responsabilit=E0 "imposte" dalla legge, che io sappia solo il dolo).
[ N.B.: vi pregherei di non rispondere a questa mail in caso di critiche
alle mie affermazioni, ma a quella di Aprile. Grazie. ]

Ciao.
--=20
Art and science are free and free is their teaching [IT Const., art.33]
Associazione Culturale MiLUG       | Xelera - servizi GNU/Linux=20
http://www.milug.org               | http://xelera.it
mailto:giovanni.biscuolo@milug.org | mailto:g@xelera.it          =20

--=-rPcjjm/9mM67CYsBu9mZ
Content-Type: application/pgp-signature; name=signature.asc

-----BEGIN PGP SIGNATURE-----
Version: GnuPG v1.0.6 (GNU/Linux)
Comment: Per informazioni si veda http://www.gnupg.org

iD4DBQA85L8RSwZzLwr8pWMRAiRxAJ94HzophTneJ4FLKLTHph7mO9N9ZgCY8IKg
5KTCM8xLS1z8DXTHFIBq/w==
=X5AD
-----END PGP SIGNATURE-----

--=-rPcjjm/9mM67CYsBu9mZ--