R: R: R: R: [Diritto] Ancora sulla EUCD

Marco Meneghello diritto@softwarelibero.it
Fri, 7 Feb 2003 03:29:00 +0100


Ciao Davide,
giovedý 6 febbraio 2003, 17.51, hai scritto:

> Guardiamo i fatti: sembra possibile che un bene che costa meno di un euro
> in produzione arrivi alla vendita al dettaglio con il prezzo moltiplicato 20 
> volte?

Non ti sembra un ragionamento un po' semplicistico?

Quando compri un cd musicale in gioco ci sono tantissimi altri fattori
che incidono sul prezzo. Il lavoro per la creazione delle canzoni,
testo e musica, il costo degli strumenti musicali, delle
apparecchiature che servono a registrare il disco, la sala prove, il
personale che lavora al disco, tecnici, grafici, la promozione, la
pubblicita', la distribuzione...

Sono tutte cose che si devono pagare, non trovi?

Non dico che non possano costare di meno, ma basarsi unicamente sul
costo del supporto IMHO non e' corretto.
-- 
Marco Meneghello - marco.meneghello@studenti.unipr.it