[Diritto] Software Etico

Marco Meneghello diritto@softwarelibero.it
Tue, 3 Jun 2003 00:38:20 +0200


Ciao Simo,
domenica 1 giugno 2003, 9.15, hai scritto:

> So spiegarmi male, e non essendo un tecnico del diritto, ovviamente
> scrivo usando termini repellenti, da vero "utonto" del diritto :-)

Non ti preoccupare! :-)

> Quello che volevo dire  che una licenza negli stati uniti non 
> propriamente un contratto come lo intendiamo qui in italia.

Perche'? Si tratta pur sempre di un accordo tra le parti, no?

> Se non si introducono norme che vanno oltre ci che esprimono le leggi
> sul copyright, non  necessaria accettazione per l'uso del software.

Perche' un contratto sia valido occorre il consenso delle parti.
Questo puo' avvenire per comportamento concludente. Installo il
software = accetto la licenza.

> La GPL _potrebbe_ inoltre essere l'equivalente di ci che in Italia si
> chiama contratto unilaterale.
> Sbaglio?

Direi di si'. I contratti unilaterali sono quelli regolati dal 1333
c.c. con obbligazioni del solo proponente. Ad esempio la fideiussione
e' un contratto di questo tipo, ove un soggetto si impegna a prestare
una garanzia.

> Si, ma sono contratti che tu devi firmare per che siano validi.
> E sono comunque sempre contratti bilaterali, per cui si applica la
> normativa sulle clausole vessatorie ecc ...

La normativa sulle clausole vessatorie attiene essenzialmente alla
qualifica di "consumatore".

Una licenza e' un contratto come un altro, quindi puo' essere
stipulato per comportamenti concludenti.

Per quanto riguarda le clausole vessatorie, dovrebbero essere firmate,
quindi, a rigore, via internet non si potrebbero firmare.

Ti faccio un esempio:

Posso comprare un vestito via web? Certo, clicco su "accetto", cioe'
comprotamento concludente, e il contratto e' concluso. Essendo un
contratto stipulato fuori dai locali commerciali ho delle garanzie
riguarda al diritto di recesso ecc.

Posso comprare una casa via web? No, serve la firma e via web non e'
possibile (e IMHO non lo sara' nemmeno con la firma digitale).

Quindi un contratto di vendita via web a determinate condizioni e'
stipulabile.

Idem per la licenza di un software: io non "compro" il software,
stipulo un contratto di licenza che mi da determinati diritti. Lo
posso concludere via web? Si', quando clicco "accetto", comportamento
concludente. Clausole vessatorie? Non sono firmate, non valgono
(ricordo che tra queste ci sono le clausole di limitazione della
responsabilita'...).
-- 
Marco Meneghello - marco.meneghello@studenti.unipr.it