[Diritto] brevetti Ue: ci siamo o no?

Marco Ciurcina diritto@softwarelibero.it
Mon, 06 Oct 2003 12:20:50 +0200


> Comunque, se pensi che la tua idea sia realizzabile come penseresti di
> attuarla ? Vorrei capire meglio.
Non ho un "piano quinquennale".
Penso per˛ che sarebbe bene:
- mantenere ferma l'azione contro i brevetti di software "tout court",
continuando l'azione di emendamento della direttiva su questa linea;
- far maturare parallelamente un'azione specifica di tutela del software
libero.
Ci sono ottime ragioni per farlo:
- il SL Ŕ un bene pubblico che, in quanto tale, merita una tutela
speciale;
- il SL contrasta le tendenze monopolistiche del mercato del software;
- il SL incorpora dei valori etici (libertÓ) che meritano tutela.
Senza ammettere che il software proprietario si possa brevettare, Ŕ
possibile sostenere che il SL merita un trattamento "speciale".
m.c.

> Il lun, 2003-10-06 alle 11:51, Carlo Strozzi ha scritto:
> On Mon, Oct 06, 2003 at 11:02:05AM +0200, Marco Ciurcina wrote:
> > Il dom, 2003-10-05 alle 22:30, Carlo Strozzi ha scritto: 
> > > Il consenso da parte di chi, per esempio ? Intendiamoci, se dovesse
> > > "passare" una norma del genere io festeggerei a caviale e champagne,
> > > ma mi sembra pura fantascienza.
> > Non ci crederai, sembrerÓ fantascienza, ma nel corso del dibattito 
> > parlamentare sulla direttiva, la McCarthy ha dichiarato:
> > "We also want to protect the open-source community which makes a vital
> > contribution to competitiveness in the area of software development."
> > http://www3.europarl.eu.int/omk/omnsapir.so/cre?FILE=20030923r&LANGUE=EN&LEVEL=DOC&NUMINT=2-023&LEG=L5
> 
> Si, ma fra una generica "dichiarazione di buone intenzioni" come quella
> che hai citato e il dire "i brevetti sw non si applicano al sw libero"
> ce ne passa. Inoltre la campagna di contrasto della direttiva si Ŕ
> svolta anche grazie al prezioso contributo delle PMI che sviluppano sw
> chiuso. Se "le buttiamo a mare" concentrandoci solo sul sw libero avremo
> molto meno appoggio.
> 
> Comunque, se pensi che la tua idea sia realizzabile come penseresti di
> attuarla ? Vorrei capire meglio.
> 
> ciao,
> Carlo