[Discussioni] Re: [Plug] PERA: Bill Gates al senato

Alessandro Rubini rubini a gnu.org
Gio 19 Dic 2002 19:16:28 CET


Raphael:
> Discutiamone un po', infatti.

> Quindi qualcosa si deve fare. Mandare una lettera incazzata firmata 
> da personalitł del mondo dell'informatica al corriere della sera? Non 
> penso che abbia un qualchÄ impatto.

D'accordo.

> Ho lanciato questa pagliacciata, cosô per dire, ma Ć ovvio che va 
> definita un'azione intelligente e coordinata e adatta a far passare 
> il messsaggio che intendiamo far passare.

Ottimo.

> Mi dirai:"ma cosô ci facciamo vedere come hackers dalla stampa". 
> Vediamo, Ć un modo come un altro di attirare l'attenzione, e certo 
> piŁ simpatico di tanti altri. Ottenuta l'attenzione, si puś iniziare 
> il dibattito in merito. E un evento un po' visibile, Ć sicuramente 
> molto degno di attirare le simpatie della gente e della stampa di 
> cronaca. Questo Ć importante.

Ma perche` non andarci come esponenti del mondo produttivo e docente
invece? Sono d'accordo che questa puo` essere un'occasione per far
rendere visibile la nostra voce, se l'evento bill e` abbastanza
significativo, ma ci sono modi e modi per farlo.

> E comunque una pagliacciata intelligente non impedisce altre azioni. 
> Sarebbe grave che ci fosse solo quella, ma ce ne sono altre, lo 
> spero.

Vediamo che risorse ci sono e vediamo cosa proporre. Se ci sono altre
azioni possiamo anche fare la pagliacciata, quello che ti ho
contestato, forse troppo duramente, e` di proporre subito la
pagliacciata. E l'ho contestato in particolare perche` so che Raphael
vale molto di piu` delle sue ali da pinguino.

> mediatico ("bill gates distribuisce 10 000 computer)", e che 

E` piu` facile che regali un milione di euro in software. Ha piu`
effetto mediatico e costa molto meno.

Comunque resta da sapere cosa davvero succedera`. Mi pare di capire
che non parlera` al senato in seduta plenaria ma in una saletta di
quelle per le conferenze stampa. La cosa e` gia` molto diversa.

> Non mi dire che i mezzi e le persone non ci sono, 
> perchÄ i mezzi, ci sono, basta cercarli.

Se ci fossero non staremmo approvando l'EUCD e avremmo risolto il
problema dei brevetti astratti.  Le risorse sono scarse, bisogna
evitare di disperderle.

> Per cui concludo dicendo: pensiamo un po' ad un modo adatto di 
> reagire, e facciamolo.

Bene, allora siamo d'accordo?
Io pero` prima voglio sapere a cosa dobbiamo reagire.

/alessandro



More information about the discussioni mailing list