[Discussioni] Re: [Progo] Ancora sulla Proposta legge sul SOftware libero

Marco Ermini flug a markoer.org
Mar 8 Gen 2002 12:31:54 CET


On 08 Jan 2002 11:49:27 +0100, Simo Sorce <simo.sorce a tiscalinet.it> wrote:

> 
> 
> MS e' ostinatamente contro la compatibilitÓ, la trasparenza e il
> software libero e in genere tutto quello che pu˛ minacciare il suo
> monopolio.
> Questa Ŕ una legge per il software libero nella PA che Ŕ un settore
> sensibile della vita dello stato e serve a garanzia dei cittadini, e non
> per andare contro MS che ha tutto l'enorme (ben pi¨ grande della PA)
> settore privato in cui sbizzarrirsi con le sue pratiche, o fare un sw
> talmente eccezionale, benchŔ proprietario, che i dirigenti della PA
> potranno applicare le clausole eccezionali.

Questo non lo devi dire in questa lista (direi che lo sanno tutti benissimo e
che siamo tutti stra-d'accordo ;-), piuttosto devi spiegarlo a chi (i
Parlamentari di dx, centro e sx) leggera' la proposta e, se non capira'
qualcosa, o se avra' dei dubbi, sicuramente chiedera' consiglio agli"esperti"
a sua disposizione - ed i primi che trovera' indovina chi saranno, per esempio
quelli che gia' informatizzano tutte le Poste (che e' una PA), e non ci sono
Unix installati la' (mentre per esempio tutte le poste USA viaggiano su
Linux...).

Un'altra questione: io considererei anche il fatto, a parte tutti i bellissimi
ideali con cui pero' non si pagano le tasse, che gia' miliardi sono stati
spesi con Microsoft dal precedente governo, e non e' una questione
indifferente il dover convertire tutto a sistemi alternativi, oltre al fatto
che non e' assolutamente facile trovare gli skill per farlo. In questo senso
la legge prevede dei tempi, ma sono fortemente dubbioso. Rischia, anche se
venisse approvata, di essere una delle tante leggi disattese perche'
inapplicabili o perche' non c'e' alcuna convinzione dietro che la sostenga da
parte di chi poi deve applicarla in pratica. Si pensa davvero che l'esecutivo
attuale, pappa e ciccia con Microsoft, fara' qualcosa se questa legge ledesse
in modo troppo evidente certe posizioni dominanti? a voi la risposta.

Il problema e' che *devi convincere senza ombra di dubbio* che stai cercando
di *far utilizzare un sistema migliore*, e devi togliere ogni dubbio sul fatto
che tu voglia meramente cambiare le commesse statali, e pure anche TOGLIERE
OGNI DUBBIO CHE TU LO FACCIA PER UN QUALUNQUE MOTIVO "IDEOLOGICO". Per fare un
esempio, la legge dovrebbe essere ampiamente convincente sul fatto che il
software che tratta dati sensibili debba essere "aperto" perche' cio' tutela i
nostri dati, e *non* essere puntiglioso sul fatto che si parla *anche* di
sistemi operativi- la qual cosa viene da se' - la legge deve convincere sul
piano *tecnico*.

Sarebbe piuttosto utile definire, come ha fatto il governo USA, degli
"standard di sicurezza" per i dati personali sensibili, e mettere per legge
che questi dati debbano essere conservati in sistemi che utilizzino software,
protocolli e formati "open" (nella legge e' usato l'*ambiguo* termine "noti"
che *urge decisamente* di precisazioni ulteriori, visto che per Microsoft il
formato di Word potrebbe essere "noto" in quanto Word ce l'hanno tutti...).
Qualcuno potra' obiettare (e per molti versi a ragione) che e' "ridicolo"
inventarsi delle certificazioni, ma alla fine e' l'unica strada viabile in cui
puoi tutelare i cittadini legalmente (lo so che una "certificazione" non ti
salva da un amministratore idiota, ma l'unica cosa che puoi stabilire per
legge sono le "certificazioni", *non* se gli amministratori siano idioti o
meno!). Impostata in questo modo sarebbe decisamente piu' convincente IMHO.


ciao

-- 
Marco Ermini
http://www.markoer.org
Perche' perdere tempo ad imparare quando l'ignoranza e' istantanea? (Hobbes)
-------------- parte successiva --------------
Un allegato non testuale Ŕ stato rimosso....
Nome:        non disponibile
Tipo:        application/pgp-signature
Dimensione:  189 bytes
Descrizione: non disponibile
URL:         <http://lists.softwarelibero.it/pipermail/discussioni/attachments/20020108/078dc994/attachment.sig>


More information about the discussioni mailing list