[Discussioni] L'applicazione Open Sourcepi¨ necessaria

Emanuele Olivetti olivetti a itc.it
Dom 25 Apr 2004 21:25:22 CEST


Ti capisco, anche io uso LaTeX per lavoro. A quanto ricordo Mario
diceva che LaTeX non e' diffuso tra gli editori di libri al contrario
di tool come QuarkExpress (a cui Scribus si e' ispirato). Anche Zenone
Sovilla (l'editore di NonLuoghi) si e' dimostrato interessato a LaTeX
(che non conosceva), ma lui ha bisogno di strumenti tipo Scribus per
il suo lavoro e non di linguaggi come LaTeX. Mi pare che durante la
talk abbia accennato a un possibile futuro di Scribus con LaTeX
all'interno, ma non ne so molto.

Forse il limite di LaTeX e' che non e' semplice se si vogliono
utilizzare stili diversi da quelli soliti e farne di nuovi altamente
personalizzati per scrivere documenti diversi da articoli scientifici?

Ciao

							Emanuele

On Sun, Apr 25, 2004 at 08:37:28PM +0200, Gian Uberto Lauri wrote:
> >>>>> "EO" == Emanuele Olivetti <olivetti a itc.it> writes:
> 
> EO> adeguato oggi disponibile e' Type 1 Utopia donato da Adobe (quasi
> EO> tutti i font di qualita' professionale sono di Adobe).
> 
> Ci sono  (penso) tonnellate di libri (sopratutto  tecnici) scritti con
> TeX o  LaTeX e  questi usano  font scritti con  MetaFont che  sono una
> pacchia (comprese le  legature corrette e nei font  tradizionali e nel
> gotico)
> 
> TeX e`  nato per  pilotare macchine professionali  e i suoi  font sono
> creati con MetaFont, perche'  nessuno del settore incoraggia l'uso dei
> tool esistenti che hanno la  potenza necessaria (e non sono piu` ardui
> da usare  di HTML) invece di  andare a cercare cose  che devono ancora
> venire e non si sa come funzioneranno ?



More information about the discussioni mailing list