[Discussioni] Re: E' mai capitato che... ?

Carlo Daffara cdaffara a mail.conecta.it
Mar 12 Ott 2004 19:22:46 CEST


On Tue, 12 Oct 2004, Valentina Parisi wrote:
> Fattori esterni? Io sto parlando di diritti morali d'autore (che in USA, 
> patria della GPL, non esistono): in particolare mi riferisco al diritto 
> all'integritÓ del software e al diritto al ritiro del software dal commercio. 
> La GPL pu˛ disporre soltanto sui diritti patrimoniali, non su quelli morali. 
> Dunque, io ritengo la mia domanda molto chiara.

Hm, non mi sognerei mai di fare ironia; semplicemente ho visto aziende in 
cui la debole conoscenza della GPL ha portato a diverse posizioni 
legalmente deboli. (quindi, non mi riferivo a te in particolare, ma al 
caso ipotetico).
Sul fatto che la domanda mi sembrasse poco chiara, mantengo la mia 
opinione- se l'accenno era sui diritti morali, se l'opera era stata creata 
su commissione, se c'era un rapporto contrattuale tra le parti, ecc.
Comunque, prendendo con le molle quanto dico visto che non sono un legale:
I diritti morali dell'autore sono non cedibili, e sono:
- il diritto di rivendicare la paternita'  dell'opera (art. 20) e, nel 
caso di opera anonima, di rivelarla (art. 21);
- il diritto di opporsi a deformazioni o modificazioni dell'opera e a ogni 
altro atto a danno dell'opera stessa, che possano essere di pregiudizio 
all'onore o alla reputazione dell'opera stessa (art. 20);
- secondo alcuni autori, il diritto di inedito e di determinare il momento 
e i limiti di pubblicazione (art. 24);
- il diritto di ritiro dell'opera dal commercio per gravi ragioni morali 
(artt. 142 e 143).
In particolare, il problema della paternita' non si pone a meno che non vi 
sia chi si appropria del codice e ne disconosce l'origine;
Sull'inedito: "Cosi', come ha diritto di rivelare o meno il proprio nome, 
l'autore ha diritto di pubblicare la propria opera o di lasciarla per 
sempre nell'inedito: egli e' unico arbitro della pubblicazione e del 
momento in cui essa deve avvenire.
Soltanto alla morte di lui lo Stato puo' espropriare il diritto di prima 
pubblicazione, nel proprio interesse (art. 112), mentre gli eredi hanno 
comunque l'obbligo di rispettare la volonta'  di non pubblicare, se e' 
stata espressamente manifestata (art. 24)." 
Se del sorgente e' stato originariamente consentito il rilascio sotto 
GPL, tale diritto decade con la pubblicazione;
Sul ritiro dell'opera:
"L'autore, qualora concorrano gravi ragioni morali, ha diritto di ritirare 
l'opera dal commercio, salvo l'obbligo di indennizzare coloro che hanno 
acquistati i diritti di riprodurre, diffondere, eseguire, rappresentare o 
spacciare l'opera medesima.
Questo diritto e' personale e non e' trasmissibile.
Agli effetti dell'esercizio di questo diritto l'autore deve notificare il 
suo intendimento alle persone alle quali ha ceduto i diritti ed alla 
Presidenza del Consiglio dei Ministri, la quale da'  pubblica notizia 
dell'intendimento medesimo nelle forme stabilite dal regolamento.
Entro il termine di un anno a decorrere dall'ultima data delle notifiche e 
pubblicazioni, gli interessati possono ricorrere all'autorita' 
giudiziaria  per opporsi all'esercizio della pretesa dell'autore o per 
ottenere la liquidazione ed il risarcimento del danno."
Se una azienda basa la propria attivita' sulla applicazione della GPL, e 
l'autore ritira la propria opera, deve (IMHO) aspettarsi che se non 
sussistono i gravi motivi morali l'azienda chieda un risarcimento per 
danni. (Qui ipotizzo una azienda che contratta con lo sviluppatore per 
estendere una applicazione GPL).
Quindi, direi che a parte casi particolari (applicazioni GPL che 
contengano al loro interno opere d'arte, su cui terzi eseguono modifiche 
improprie) direi che comunque nonostante l'inalienabilita' dei diritti 
dell'autore, la revoca di codice GPL puo' avvenire ma in situazioni 
Mooolto particolari.
ciao
 						Carlo Daffara

>> Naturalmente, se uno non sa come funziona la GPL e non ha supporto legale 
>> adeguato, puo' darsi che non lo sappia..
>> ciao
> Ti riferisci a me? :) 
No, al caso ipotetico.
ciao
 						Carlo Daffara


More information about the discussioni mailing list