[Discussioni] Linux all'AUSL di Ferrara

Massimo Azzolini massimo.azzolini a gmail.com
Sab 1 Nov 2008 18:40:13 CET


Salve a tutti,

2008/11/1 Dino Termini <dino a duechiacchiere.it>

>
>  Comune di Padova = Fedora e Red Hat nei loro server. LA Fedora l'ho vista
> io, Red Hat me l'hanno raccontato. 1 portatile in archivio generale
> (installato da me medesimo e di proprietÓ di uno dei dipendenti che lo mette
> a disposizione per certi lavori di manipolazione immagini) con Debian Etch
>
>
> Ora mi inizia a tornare tutto: un portatile ha linux contro immagino le
> centinaia di computer dei dipendenti con Windows. Che vittoria di Pirro Ŕ
> mai questa? :-) Che all'USL di Ferrara i server girino su linux non credo
> sia una notizia "storica", molte PA usano Linux per i propri server. Ma
> quanti dipendenti usano Linux in giro per l'Italia? Questa si, sarebbe la
> notizia bomba: l'AUSL di Ferrara installa Linux sulle postazioni di tutti i
> dipendenti.
>

Io, il giorno della presentazione a ferrara c'ero.
Quello che ha reso particolarmente interessante il talk non Ŕ stato l'elenco
(comunque ampio :) degli applicativi open che utilizzano (non solo il
sistema operativo..) ma il fatto che abbiano valutato attentamente il sw da
utilizzare e che alla fine abbiano scelto, per quei compiti specifici,
software open.
Savigni ha sottolineato che *non* sono fanatici dell'open, che *non* sono i
paladini di alcuna crociata. Il loro mestiere Ŕ tutt'altro.
questo, imho, fa la differenza.
Il resto sono chiacchiere da bar.


>
>  Archivio di Stato di Rovigo: 2 pc uno con Etch e uno con Ubuntu forniti
> da www.faberlibertatis.org per le attivitÓ di catalogazione
>
> 3 Pc linux contro quanti Windows? Il numero da solo non dice molto, Ŕ la
> proporzione che conta :-)
>
>
A livello desktop, sempre imho, la classifica di usabilitÓ Ŕ mac, linux,
windows.
ehi.. "usabilitÓ" non Ŕ la traduzione di "lo conosco da anni e quindi Ŕ
tutto facile perchŔ Ŕ nella mia testa"..
Linux prenderÓ spazio sul desktop, lo prenderÓ lentamente perchŔ non ha i
capitali che ha gli altri due e perchŔ ha due enormi colossi da sconfiggere
(uno dei due ci sa pure fare con le interfaccie... :)

scusate il tono un po' da "entrata a gamba tesa", ma non condivido la
posizione di chi non apprezza i piccoli passi e anzi denigra anche i
risultati raggiunti. L'open Ŕ fatto da tutta una serie di piccoli
miglioramenti, continui, inarrestabili. Non ci sarÓ mai il boom eclatante di
popolaritÓ che alcuni possono aspettarsi.

saluti

massimo

-- 

Bernard Baruch  - "Vote for the man who promises least; he'll be the least
disappointing."
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML Ŕ stato rimosso...
URL: <http://lists.softwarelibero.it/pipermail/discussioni/attachments/20081101/412cd904/attachment.html>


More information about the discussioni mailing list