[Discussioni] Lettera a Brunetta bozza

Nicola A. Grossi nag a area01.org
Gio 19 Nov 2009 18:23:39 CET


Marco Bertorello ha scritto:
> Il 19 novembre 2009 14.12, Dott. Giovanni Bonenti
> <gbonenti a missive.it> ha scritto:
>   
>> On Gio, Novembre 19, 2009 14:05, Marco Bertorello wrote:
>>     
>>> Ma perchŔ la soluzione a tutto dev'essere sempre e per forza di cose o
>>> un'associazione o un'azienda?
>>> Siamo una vasta comunitÓ di *persone*, in grado di fare massa critica
>>> e portare la propria voce in alto senza bisogno di un marchio o di uno
>>> statuto, basta il coordinamento e una chiara visione delle cose
>>> condivisa.
>>>       
>> Perfettamente d'accordo con te (o meglio, sono assai scettico sulla
>> capacitÓ di fare massa critica da parte del cosiddetto movimento del SL,
>> specie in Italia, ma in linea generale condivido il tuo discorso).
>> Ma la questione posta era diversa ovvero "ma non possiamo coinvolegere
>> ANCHE le aziende?"
>> Secondo me, sic stantibus rebus, la risposta Ŕ no, e ho spiegato perchŔ.
>>     
>
> Ah, ok... avevo capito male... :)
>
> In questo caso mi trovi d'accordo, anche perchŔ non possiamo
> assolutamente aspettarci che i nostri interessi siano fatti ne dai
> governi, ne tantomeno dalle aziende, per quanto "etiche" si vantino di
> essere.
> IMHO Ŕ venuto il momento di alzarci e cominciare a mettersi in gioco sul serio
>
>   
Secondo me Ŕ venuto il momento di non avere preclusioni.
Parlavi di non fare un discroso "di categoria" ma "di persone": le
aziende non sono fatte da persone?
Le comunitÓ di volontari con cui aziende come Canonical collaborano
non sono persone?
Quell'ubuntista che ha scritto a Mr Canonical non Ŕ una persona?

Come si fa a dire a priori questo sý e questo no?
E' un ragionamento preclusivo privo di giustificazione.
Prima provi e poi commenti: prima ti rivolgi alle imprese e poi, se vedi che
non sono utili alla tua causa (ossia che, a dispetto di quello che
sostengono, non ci sono
in realtÓ scopi condivisi), esprimi un giudizio negativo.



bye
nag



More information about the discussioni mailing list