[Discussioni] Software per firma digitale

Marco A. Calamari marcoc_maillist a marcoc.it
Dom 27 Nov 2016 15:48:58 CET


On Sun, 2016-11-27 at 11:29 +0100, Sandro Santilli wrote:
> On Sun, Nov 27, 2016 at 09:55:10AM +0000, loredana wrote:
> 
> > Il cittadino ha bisogno di un modo unico e semplice per interagire
> > direttamente con la pubblica amministrazione. E questa necessita` di
> > interazione e` il veicolo piu` adatto per tutti per imparare a farlo.
> 
> Hai aperto un account SPiD ?
> Ancora non sono molti i servizi che lo accettano, ma sembra
> promettente. Ha 3 livelli di sicurezza che implicano 3 diversi
> sistemi di autenticazione, dal semplice nome/passwordad un
> 3-factor autentication (nome/password + SMS + email). Non mi e'
> ancora mai capitato di vedere un sistema di autenticazione basato
> su SPiD che avesse richiesto pure la smartcard, ma non escludo
> che possa esistere. Nel caso confido nella tua ricerca circa la
> CNS associata alla tessera sanitaria.

SPID non e' un sistema di firma, ma di identificazione.
Non puoi firmare un documento con SPID piu' di quanto
tu possa firmare un contratto con il tuo passaporto.
Anche in questo settore ci sarebbe bisogno di fare cultura
come per il software libero, e non e' semplice.

SPID livello 1 e livello 2 sono rispettivamente una password
e password+token OTP (quello col numerello che cambia) sia
fisico che come app (aaaaghhh) sullo smartphone.

Spid livello 3 e' (sarebbe) una smartcard, che potrebbe
anche contenere certificati per la firma, ma non li
conterra'. Comunque nessuno la vende, quindi e' inutile
parlarne. Non e' un caso; come business in questo momento
emettere SPID-3 sarebbe un suicidio.


Per firmare ci vuole un dispositivo di firma digitale.

Per passare la frontiera ci vuole una carta di identita' (digitale)

Per accedere al sistema sanitario ci vuole una CNS (Carta nazionale
dei Servizi.


Quindi in Italia ci vogliono 3 smartcard + una SPID per poter
accedere a tutti i servizi e svolgere tutti gli adempimenti
per via digitale.

SI chiama quadruplicazione; ne basterebbe una di smartcard per
fare tutto.

Ah, dimenticavo, no, ci vuole anche una P.E.C. per comunicare
col le PP.AA. denza spendere 5 euro ad ogni raccomandata.


Ad oggi le SPID esistenti sono 161.000 invece di 3 o 6 milioni,
come previsto da AGID. QUesto malgrado sia (per ora) gratis.

Da notare che il bonus diciottenni (400.000 interessati)
e il pensionamento anticipato (PSE - 100.000-200.000 interessati)
si possono fare solo avendo la SPID.

Fatevi due conti.

Poi c'e' il problema delle applicazioni per usare tutto
questo ambaradan ... anche qui, piu' informazioni si raccolgono
e meglio e'.

Tralasciamo infine il PCT (Processo Civile Telematico)
che ha i suoi problemi pure lui, pur essendo una delle poche
cose digitali italiane che bene o male funziona.


-- 
+ Marco A. Calamari marco.calamari a ordineingegneripisa.it --+
| PGP RSA: ED84 3839 6C4D 3FFE 389F 209E 3128 5698          |
| DSS/DH: 8F3E 5BAE 906F B416 9242 1C10 8661 24A9 BFCE 822B |
| Tel: (+39) 050 576031 Cell: (+39) 347 8530279             |
| Fax: (+39) 050 7849817                                    |
+ P.E.C.: marcoanselmoluca.calamari a ingpec.eu --------------+
-------------- parte successiva --------------
Un allegato non testuale  stato rimosso....
Nome:        signature.asc
Tipo:        application/pgp-signature
Dimensione:  195 bytes
Descrizione: This is a digitally signed message part
URL:         <http://lists.softwarelibero.it/pipermail/discussioni/attachments/20161127/ef3d06e0/attachment.sig>


Maggiori informazioni sulla lista discussioni