[Diritto] Re: [Diritto] Re: [Diritto] software orfani e pubblico dominio

alearn@libero.it diritto@softwarelibero.it
Mon, 16 Dec 2002 11:56:37 +0100


> Il lun, 2002-12-16 alle 10:08, alearn@libero.it ha scritto:
> 
=
> > Nel caso del sw sarebbe sensato "restituire" i diritti economici
=
> > alla persona fisica (o al team di persone) che materialmente ha
=
> > sviluppato il lavoro. Almeno quando questa sia chiaramente
> > i=
dentificabile.
> 
> Bho.. Dipende.
> Metti che una societÓ abbia un socio di capitale e un socio d'opera. Il
> primo mette a disposizione i liquidi con cui si acquistano beni e
> servizi, il secondo programa.
> All'atto dello scioglimento, se al secondo restituiamo tutti i diritti
> sui programmi prodotti, il socio di capitale si trova con nulla in mano.
> Di solito avviene l'esatto contrario, sono i soci di capitale ad essere
> avvantaggiati nella divisione.
> 

Effettivamente questo Ŕ un problema, che per˛, sempre tenendo presente che stiamo parlando di niente perchŔ un' ipotesi del genere risulta praticamente irrealizzabile, potrebbe sempre essere risolto "quantificando" e "valutando" gli apporti dei vari soggetti (un team di sviluppo potrebbe essere inteso anche nell'ipotesi da te sottolineata). 
D'altro canto una valutazione economica deve senz'altro intervenire anche anche in fase di liquidazione dei beni della SocietÓ in fallimento con contestuale cessione  ai creditori dei diritti economici sullo sfruttamento del sw.    

Alessandro