[Discussioni] Re: Open source e software libero: non sono la stessa cosa

Leonardo Boselli leo a dicea.unifi.it
Mer 27 Ott 2004 20:22:18 CEST


Il 27 Oct 2004 alle 19:35 Valentina Parisi immise in rete
> > Possono poi essere pi¨ o meno accettabili: addirittura alcuni di
> > questi limiti possono essere pi¨ o meno apprezzati ( vedasi GPL
> > contro BSD in cui a seconda del punto di vista Ŕ pi¨ "libera" l'una
> > o l'altra, oppure l'esempio che avevo fatto: obbligo e non facoltÓ a
> > redistribuire per chi modifica).
> GiÓ, io, infatti, vedevo le semilibere come una categoria del non
> libero accanto al proprietario, ma "pi¨ vicine" al libero di quanto lo
> sia il proprietario. Invece non esistono e dunque non ha senso starci
> a ragionare sopra. Direi anche che non esiste il "software non
> libero": esiste solo il software proprietario. 

A questo livello potremmo anche dire che non esiste il sw libero, se non 
definendo esattamente il concetto di libero.
Mi spiego: la GPL potrebbe essere non considerata "libera" in quanto 
non ti consente di linkare con moduli proprietari.
la FDL potrebbe invece essere considerata libera in quanto da 
all'autore la libertÓ di non vedere la sua opera modificata.
Quindi esisterÓ libero secondo FSF, libero secondo OSI, libero 
secondo Valentina, libero secondo alessandro ... ecc.
In alternativa puoi considerare tutte le n possibili libertÓ e/o privative 
che possono essere presenti sull'opera, e definire per le 2^n possibilitÓ 
lo stato in cui sono.
--
Leonardo Boselli
Nucleo Informatico e Telematico del Dipartimento Ingegneria Civile
Universita` di Firenze , V. S. Marta 3 - I-50139 Firenze
tel +39 0554796431 cell +39 3488605348 fax +39 055495333
http://www.dicea.unifi.it/~leo




More information about the discussioni mailing list