[Discussioni] statistiche sulla posizione dei programmatori italiani?

Kalos Bonasia kbonasia a linuxteam.it
Mer 5 Apr 2006 17:02:37 CEST


Alle 08:40, mercoledý 5 aprile 2006, hai scritto:
> I primi posti sono:
> Francia 16.4%
> Germania 12.4%
> USA 10.3%
> Italia 7.8%
> Spagna 6.7%
> Quindi un onorevolissimo quarto posto.

Grazie Carlo.

Questo conforta quanto sto scrivendo nel mio documento, cioe' che 
sostanzialmente promuovere l'open source induce a promuovere il capitale 
umano locale (europeo) e che almeno per adesso, non dobbiamo importare anche 
'know how' dagli stati uniti, che tentano di invadere in tutti i modi i 
nostri mercati (nessuno si incazza se si clona il nome del parmiggiano 
reggiano negli usa spacciando poliuretano espanso per formaggio emiliano... 
ma per le scarpe cinesi si... boh?!).

il concetto base che sto cercando di trasmettere con il mio documento e': open 
source = sviluppo e soldi che rimangono in Italia, agli italiani, alle 
imprese italiane...

piu' in generale, per un certo tipo di software di natura commerciale, 
proveniente dagli stati uniti, si tratta invece di soldini che migrano 
oltreoceano e che rimangono in minima parte qui in Italia, ovviamente 
impoverendo gli operatori di settore che sono ridotti a semplici box mover o 
poco piu'...

p.s. diverso e' il discorso per sw italiane che fanno anche sw proprietario, 
ma non e' questo il tema del mio documento, che comunque, in seconda battuta, 
non discrimina il sw proprietario, se proveniente da 'menti' italiane...


-- 
Calogero Bonasia
http://www.linuxteam.it



More information about the discussioni mailing list