[Discussioni] Open by default :)

luca menini menini.luca a gmail.com
Gio 23 Ago 2012 22:22:40 CEST


Il 13 agosto 2012 12:35, Marco Ciurcina <marco a softwarelibero.it> ha scritto:
> "una delle seguenti soluzioni disponibili sul mercato:
>  a) software sviluppato per conto della pubblica amministrazione;
>  b) riutilizzo di software o parti di esso sviluppati per conto della pubblica
> amministrazione;
>  c) software libero o a codice sorgente aperto;
>  d) software combinazione delle precedenti soluzioni".

Sempre per cercare di capire dove si puo' annidare il diavolo :-)
Premesso che dopo la "spending review" nessuno fara' piu' gare per
"acquisto licenze" perche' e' stato rafforzato l'obbligo di andare in
CONSIP.
Se tu hai bisogno di una nuova procedura informatica per la struttura
tal dei tali che fa una serie di attivita' di rilievo sul territorio e
poi registra verbali ed esiti dei rilievi informaticamente, puoi:
1) fare una gara di "fornitura di una procedura informatica" sulla
base di un capitolato tecnico che specifica esattamente cosa deve fare
la procedura, acquisisci la proprieta' del codice sviluppato e
completi il tutto con servizi di supporto e manutenzione correttiva ed
evolutiva per x anni;
2) fare una gara di "servizi di analisi e sviluppo" a supporto della
struttura informatica dell'ente comperando giornate-uomo;
3) fare una gara per un "servizio, in modalita' SaaS, di gestione
globale di supporto alla struttura tal dei tali", e vai a "canone"
parametrato al tempo d'uso e al numero di utenti contemporanei o al
numero di pratiche processate dal sistema.

Nei casi 2 e 3 credo sia abbastanza evidente che la "valutazione
comparativa" del CAD non si applica.
Nel caso 1, dato per scontato che la gara sara' del tipo
"economicamente piu' vantaggioso" (=analisi qualita'/prezzo) se
affermi che quel tipo di attivita' e' peculiare della tua
amministrazione e necessita la selezione di un operatore sul mercato
in grado di fornire un sistema integrato per migliorare l'efficacia
operativa della struttura tal dei tali credo che si possa rischiare di
non fare la valutazione comparativa.


>
> La PA pu˛ comprare licenze di sw proprietario *se e solo se* si dimostra
> "l'impossibilitÓ di accedere a soluzioni open source o giÓ sviluppate
> all'interno della pubblica amministrazione ad un prezzo inferiore".
> Effettivamente, Ŕ una prova molto difficile da ottenere che richiede approfondite
> analisi.

Ma oramai quasi piu' nessuno compera licenze facendo gare.
O si va in CONSIP o si compera altro.

Ciao.

luca

-- 
Passa al software libero!



More information about the discussioni mailing list