[Diritto] Diritto economia e software open source

Donat diemmenic@tiscalinet.it
Wed, 29 Aug 2001 21:59:05 +0200


Il mer, 29 ago 2001, hai scritto:
> Cari amici,
> 
> Ŕ da qualche tempo che seguo con attenzione la vostra lista.
> 
> Qualche parola di presentazione. Ho un dottorato di ricerca in diritto 
> privato comparato - il mio tema principale Ŕ l'analisi economica del 
> diritto. Attualmente godo di una borsa di studio post-dottorato presso 
> la FacoltÓ di Giurisprudenza di Trento. Sto conducendo, presso il 
> Dipartimento di Scienze giuridiche dell'UniversitÓ di Trento, una 
> ricerca nel ambito di un progetto su "Il diritto nella societÓ 
> dell'informazione". Io mi occupo di diritto ed economia del software 
> open source.

Molto interessante un esperto di diritto internazionale ci mancava proprio.


> A questo fine ho predisposto una banca dati on-line che, nelle 
> intenzioni, vuole divenire un centro di documentazione sul tema della 
> mia ricerca ed un supporto alla stessa. Si tratta di una banca dati 
> interattiva (mi Ŕ costata una certa fatica: Ŕ stata realizzata con PHP e 
> Mysql): ognuno pu˛ registrarsi e contribuire all'inserimento del 
> materiale (vi Ŕ una banca dati di materiali giuridici - normativa, 
> legislazione e giurisprudenza - ed una bibliografica). A supporto vi 
> sono dei forum di discussione del materiale bibliografico e una bacheca 
> per i partecipanti al progetto. E' inoltre possibile inserire link e 
> notizie di interesse al progetto.

Gli ho dato un'occhiata rapida e nei prossimi giorni eseguiro' un maggior
numero di query specie sulla giurisprudenza nel database, ho letto le due pagine
di presentazione del progetto dove dai molto risalto agli aspetti patrimoniali
dei diritti inerenti le creazioni intellettuali e parli poco o niente dei
diritti personali. 

> Anche il centro di documentazione, se cosÝ vogliamo chiamarlo, si ispira 
> al mondo open source:

Escusa ma io in ogni pagina ho visto la canonica scritta "tutti i diritti
riservati" come funziona questa ispirazione?

> si tratta di una infrastruttura destinata a 
> crescere in base all'apporto degli utenti (salvo il mio lavoro inerente 
> alla mia ricerca che Ŕ, per cosÝ dire, dovuto!). E' inoltre ovvio che 
> non vuole fare *concorrenza* a questa lista...:)
> 
> Maggiori dettagli, unitamente al testo del progetto di ricerca, sono 
> disponibili sul sito. Sarei oltre modo lieto di vedere una vostra 
> numerosa partecipazione. In ogni caso ogni suggerimento, commento, 
> critica (possibilmente costruttiva) sono assai benvenuti!
> Infine: la banca dati Ŕ stata messa on-line a metÓ agosto. Non contiene 
> ancora molto materiale (sic!).
> 
> Questa la url del progetto: http://www.istitutocolli.org/prosos/
> 
> Vi ringrazio per l'attenzione e mi scuso per l'argomento off-topic.
> 
> Un saluto,
> Andrea Rossato

Condivido con te lo spirito di ricerca e spero darai anche tu il tuo contributo
affinche' il Software Libero e le fattispecie ad esso legate abbiano una
precisa qualificazione giuridica ed un riconoscimento normativo alla stregua
delle altre figure.
Sotto questo profilo c'e' molto da lavorare, sto' leggendo il regolamento
d'attuazione della 248 segnalato ieri su questa ML e devo ammettere che anche
in questa occasione il legislatore si e' preoccupato di dare un riconoscimento
normativo esplicito alla playstation piuttosto che alle figure che in questo
momento accomunano la nostra ricerca.
Ciao
Donato Molino