[Discussioni] Re: FSFE non ha condiviso affatto la piattaforma politica dei Pirati svedesi

simo s a ssimo.org
Mar 26 Set 2006 01:53:35 CEST


On Tue, 2006-09-26 at 01:32 +0200, Nicola A. Grossi wrote:
> simo Scrive: 
> 
> > On Mon, 2006-09-25 at 15:57 +0200, Nicola A. Grossi wrote:
> 
> ogni sviluppo della conoscenza deve essere accessibile per
> >> il bene della conoscenza stessa. E' talmente logico che diventa tautologico. 
> > 
> > Giusto, ma c'e' un ma. 
> > 
> > I brevetti in parte vengono giustificati secondo questo principio
> > infatti.
> 
> Col principio del copyleft? Mah... 

no, della diffusione della conoscenza.

> > In teoria il brevetto servirebbe per rendere pubblica conoscenza privata
> > senza privare "l'inventore" dello sfruttamento che ne deriva (per un
> > periodo limitato in effetti).
> 
> Ah ho capito cosa intendi dire... questo era l'animus originario del 
> brevetto, ma si Ŕ perso.
> Non so proprio come si faccia oggi a parlare di brevetti (i brevetti 
> software in particolare) e giustificarli col fine di rendere pubblica la 
> conoscenza privata.
> Ci sarÓ senz'altro chi lo sostiene, ma mi sembra una amenitÓ. 

Pure a me, ma la fuori c'e' un sacco di gente venduta a questo concetto
del brevetto (oltre al fatto che senza brevetti i _poveri_ inventori
muoiono di fame e sono preda delle grandi e cattive multinazionali che
rubano le loro invenzioni).

> > Ecco se questo nuovo diritto assomiglia all'attuale brevetto...
>  
> 
> Non vedo il nesso. 

Il nesso e' che a proporre questo nuovo diritto bisogna stare attenti a
non cadere nel solco della brevettazione (e' piu' facile di quel che
sembri in questo momento storico).

Simo.




More information about the discussioni mailing list