[Discussioni] GNOME e OOOXML

simo s a ssimo.org
Gio 1 Nov 2007 16:31:40 CET


On Thu, 2007-11-01 at 10:49 +0100, Antonio Russo wrote:
> 
> Io ho avuto modo di parlare personalmente con Miguel di questa cosa a
> fine febbraio e i suoi argomenti sono molto convincenti, in pratica
> lui
> dice OOXML Ŕ un formato "standard di fatto" che fra qualche mese/anno
> sarÓ utilizzato dal 90/95 % dagli utenti e dunque noi saremo costretti
> ad implementarlo in qualche modo.

Magari fosse vero che e' uno "standard" di fatto. Il problema reale e'
che i formati di documentazione di Microsoft, non sono mai stati neanche
uno "standard". Uno standard anche di fatto, e' qualcosa che non cambia
arbitrariamente con la nuova versione di office che esce domani.
Invece nel caso MS i loro formati sono pieni di schifezze e oggetti
binari proprio perche' loro stessi non hanno mai standardizzato neanche
internamente. e non lo fanno perche' e' importante che tu aggiorni ogni
volta che esce la nuova versione di office e ti accorgi che i documenti
che ti manda il tuo corrispondente non renderizzano correttamente se lui
usa una version piu' nuova.
Non a caso suite di ufficio con mercato di nicchia (medico e legale qui
negli USA) ancora esistono (Corel) in situazioni dove e' imperativo
mantenere compatibilita' dei formati e soprattutto che i documenti siano
sempre renderizzati allo stesso identico modo anche con versioni
successive del software.

OOXML *non* fa eccezione, lo "standard" ratificato da ECMA *non* e'
quello che e' implementato in Office 2007. Quindi partecipare alla
standardizzazione per poi avere un documento che e' implementato
esattamente da 0 implementazioni e' solo uno stupido gioco politico in
cui MS e' riuscita a tirare dentro gente.

Detto questo credo sia inevitabile (sempre politicamente e *non*
tecnicamente) partecipare a queste cose per poter dire la propria.
Ma illudersi che OOXML possa essere migliorato e poi implementato e
usato al posto di ODF, e' questo si mettere la testa sotto la sabbia e
fare lo struzzo. MS *non* rispettera' mai lo standard scritto e lo
estendera' a suo piacimento ad ogni pie' sospinto. E siccome la
reference implementation e' MS Office 2007 (o successivo), hai voglia a
inveire a correggere, o quello che vuoi, alla prova dei fatti (ovvero
messo in mano ai consumatori) il loro programma sara' sempre il
preferito perche' "funziona" mentre i concorrenti semplicemente saranno
"quella roba che usa gente che non si deve parare il culo se la
formattazione scazza e mi becco una causa".

E' per questo che uno standard indipendente e' fondamentale altrimenti
la tattica CYA sara' sempre a favore di MS e sappiamo *benissimo* che
questa funziona egregiamente.

Ratificare OOXML come standard vuol dire ratificare che MS controlla e
decide quale programma si deve usare quando la documentazione in
questione e' importante a tal punto che il costo del programma e'
irrilevante rispetto alla garanzia che funzioni a dovere con i documenti
che ti scambi con la tua controparte. E sappiamo bene che MS non e'
un'opera di carita' ne un campione di trasparenza e manterra' saldamente
stretto in mano il controllo e cambiera' il formato ogni qualvolta deve
vendere un nuovo upgrade, come ha fatto sempre.

Simo.




More information about the discussioni mailing list