[Discussioni] PA ed open source, solo parassiti [era Linux all'AUSL di Ferrara ]

Davide Dozza davide a flossconsulting.it
Dom 2 Nov 2008 13:11:57 CET


-----BEGIN PGP SIGNED MESSAGE-----
Hash: SHA1

Dino Termini ha scritto:

[...]

> atteggiandosi quindi ad utenti passivi di questi prodotti. Credo che 
> l'attenzione andrebbe posta pi¨ spessa su questo fattore, quando si 
> parla di enti pubblici. Invece che pagare profumate consulenze private, 
> quando inizieranno a pagare l'open source? :-)

L'Open Source Ŕ considerato software gratis e quindi utile per far
quadrare i bilanci, *quando necessario*. E comunque anche l'Open Source
comincia a farsi pagare (vedi Zimbra, Alfresco, ecc.).

E poi c'Ŕ il fattore "responsabilitÓ di chi lo sceglie" che mette il
capo ced nella situazione di assumersi appunto la responsabilitÓ
*personale* della scelta, cosa che non avviene per i prodotti "branded".

Vi ricordo infatti il detto che nessun capo CED Ŕ mai stato licenziato
per aver scelto IBM (o Microsoft, come vi pare).

Ma rispetto a 10 anni fa, quando ho cominciato, le cose sono cambiate
moltissimo ed in meglio. Bisogna solo continuare a perseverare. Inutile
sperare in una rivoluzione: il movimento, come tutti i cambiamenti che
coinvolgono grandi complessitÓ, Ŕ lento ed ineluttabile....

Non abbattiamoci!

Davide


-----BEGIN PGP SIGNATURE-----
Version: GnuPG v2.0.9 (GNU/Linux)
Comment: Using GnuPG with SUSE - http://enigmail.mozdev.org

iEYEARECAAYFAkkNmQ0ACgkQIXgZqRs8KhPktwCfbHGzni9ZGf7ORcygfObDbhOi
HMEAoIEFi58MlWRMYMsu+vuvgWx5yAkQ
=JHBq
-----END PGP SIGNATURE-----



More information about the discussioni mailing list