[Discussioni] openBTS

simo s a ssimo.org
Mar 5 Ott 2010 15:22:37 CEST


On Tue, 2010-10-05 at 14:24 +0200, Francesco Potortý wrote:
> Mi segnalano questa interessantissima pagina su openBTS:
>  <http://www.kestrelsp.com/OpenBTS.html>
> 
> ╚ un sistema voip compatibile GSM che funziona su singola cella autonoma
> ed Ŕ scalabile fino ad un instero sistema telefonico multicella connesso
> alla rete GSM.
> 
> Qualcuno sa o pu˛ indovinare cosa significa l'ultimo punto?

Il consorzio che controlla i brevetti sul GSM non licenzia i propri
brevetti in modo compatibile con quello che richiede la GPLv3 (che al
contrario di GPLv2 ha calusole esplicite su come si devono concedere
brevetti).

Immagino che Kestrel rilasci lo stesso codice sotto una licenza
differente (suppongo a pagamento) che sia invece compatibile con le
clausole brevettuali del consorzio GSM.

Insomma pare un caso di dual-licensing dove i brevetti giocano un ruolo
chiave per spingerti a pagare per la licenza proprietaria ...

Simo.

> ================================================================
> OpenBTS Distribution
> 
> The public distribution of the OpenBTS system is available through the
> GNU Radio web site under GPLv3. Please contact us for information on
> commercial licensing and support.
> 
> The commercial distribution provides the following advantages:
> 
>     * Access to commercial support from the original authors of the
>       software.
>     * Features not yet released in public distributions.
>     * GPLv3 compliance. If you hold GSM patent licenses, you cannot
>       redistribute OpenBTS under GPLv3. A commercial support agreement
>       from Kestrel will insure your GPLv3 compliance or allow you access
>       to other licenses.

Vedi GPLv3 n.11, anche se non sono 100% convinto che la mera
distribuzione crei un conflitto, generalmente ci vuole anche modifica.
Ma immagino che sia necessario modificare (anche minimamente) OpenBTS
per integrarlo nei propri sistemi per cui magari all'atto pratico si
finisce sempre per caderci dentro.

Simo.





More information about the discussioni mailing list